Marmolada, crolla un seracco dal ghiacciaio sulla via alla vetta: 6 morti, una decina di dispersi e 8 feriti

Marmolada, le immagini del Corpo Nazionale di Soccorso Alpino

Salme portate al palazzo del ghiaccio di Canazei

Le salme delle vittime del crollo avvenuto sulla Marmolada sono state portate allo stadio del ghiaccio di Canazei, il paese della Val di Fassa che si trova a pochi chilometri dal passo Fedaia, dove parte la funivia per salire in vetta. Al palazzo del ghiaccio è inoltre stato attivato un team di psicologi per assistere i parenti delle vittime.

Cnr: da settimane su Alpi temperature sopra media

All’origine della tragedia sulla Marmolada, «possiamo ricordare che da settimane le temperature in quota sulle Alpi sono state molto al di sopra dei valori normali, mentre l’inverno scorso c’è stata poca neve, che ormai quasi non protegge più i bacini glaciali»: lo rileva Renato Colucci, dell’Istituto di scienze polari del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Isp). «Il caldo estremo di questi ultimi giorni, con questa ondata di calore dall’Africa, ha verosimilmente prodotto una grossa quantità di acqua liquida da fusione glaciale alla base di quel pezzo di ghiacciaio», rileva l’esperto in una nota diffusa dal Cnr.

«Siamo quindi – prosegue – proprio nelle condizioni peggiori per distacchi di questo tipo». Secondo Colucci non ci sono ancora le condizioni per capire «se si tratti di un distacco di fondo del ghiacciaio o superficiale, ma la portata sembra molto importante, a giudicare dalle prime immagini e informazioni ricevute». L’esperto rileva infine che «l’atmosfera e il clima, soprattutto al di sopra dei 3.500 metri di quota, è in totale disequilibrio» e «purtroppo, questi eventi sono probabilmente destinati a ripetersi nei prossimi anni». Anche per questa estate, conclude, «dobbiamo mantenere la massima attenzione».

Mutamenti climatici, le Alpi stanno diventando sempre piu’ verdi

Anche soccorritori allontanati da zona valanga

Sull’area della valanga di ghiaccio sulla Marmolada non è attualmente operativo personale per l’elevato pericolo di ulteriori distacchi, informa la Provincia autonoma di Trento. Proseguirà invece il presidio con gli elicotteri. Sono state emanate ordinanze di divieto di accesso e percorrenza dell’area interessata dalla valanga congiuntamente dai Comuni di Canazei e Rocca Pietore, fino a quando non sarà accertata la natura del distacco con gli opportuni rilievi glaciologici e geologici.

Procura Trento apre fascicolo per disastro

La procura di Trento ha aperto un fascicolo sul crollo del seracco in cima alla Marmolada. Disastro colposo è il reato ipotizzato, al momento a carico di ignoti. Ad occuparsi delle indagini, con il procuratore Sandro Raimondi, è il pm Antonella Nazzaro.

Read More

Lascia un commento

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: