I ministri dello Sport di 33 paesi chiedono sanzioni contro la Russia

I ministri dello Sport di 33 paesi hanno firmato una dichiarazione congiunta chiedendo di sospendere l’adesione di Russia e Bielorussia alle organizzazioni sportive internazionali e di vietare le trasmissioni televisive di competizioni sportive internazionali in questi Paesi: lo ha annunciato il ministro dello Sport e del turismo polacco, Kamil Bortniczuk, durante un briefing, secondo la Tass. Secondo il ministro, il comunicato fa riferimento a “restrizioni che devono riguardare gli atleti provenienti da Russia e Bielorussia nel contesto di quanto sta accadendo in Ucraina negli ultimi mesi”.

   

Il ministro polacco ha detto che una simile misura si renderebbe necessaria “perché si verificano casi simili a quelli del bob e dello skeleton, che potrebbero aprire le porte al ritorno delle federazioni russe, degli atleti russi e bielorussi negli sport internazionali”. “Chiediamo di sospendere l’adesione delle federazioni sportive russe e bielorusse alle organizzazioni internazionali; chiediamo di escludere i rappresentanti di Russia e Bielorussia dagli organi di gestione delle federazioni internazionali e di sospendere la trasmissione televisiva di competizioni sportive internazionali sul territorio russo e bielorusso”, ha detto Bortniczuk. La dichiarazione è stata firmata da 25 paesi dell’UE (tranne Bulgaria e Ungheria), nonché dai ministri del Regno Unito, degli Stati Uniti, della Nuova Zelanda, dell’Australia, della Corea del Sud, del Giappone, della Norvegia e del Canada.

   



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA












Read More

Lascia un commento

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: