Tecnologia

TikTok condividerà i ricavi pubblicitari con i creator: in arrivo il programma TikTok Pulse

https://www.hwupgrade.it/i/n/tiktok_720.jpg,





TikTok condividerà i ricavi pubblicitari con i creator: in arrivo il programma TikTok Pulse



A partire da giugno, e inizialmente solo negli Stati Uniti, ma con estensione prevista anche ad altri mercati, prenderà il via il programma con cui TikTok corrisponderà il 50% delle entrate pubblicitarie ai creator


di pubblicata il , alle 10:31 nel canale Web





TikTok











TikTok sta iniziando a proporre una nuova strada di monetizzazione
per i creator
. La società ha deciso di dare il via ad un programma
di condivisione delle entrate pubblicitarie (revenue sharing, in altri
termini) con i migliori creator quando i loro video vengono pubblicati
assieme a determinati annunci.

Il nuovo programma si
chiama TikTok Pulse
e permette di pubblicare annunci in modo
specifico accanto al “miglior 4% di tutti i video su TikTok” spiega
la società. Più precisamente, i creator e gli editor con almeno 100 mila
follower avranno la possibilità di ricevere una porzione delle entrate
quando vengono inclusi i loro video.




Secondo quanto si apprende il programma Pulse verrà avviato a giugno
inizialmente solo negli Stati Uniti, con previsione di espansione ad altri
mercati nel corso dell’autunno. I creator con i requisiti idonei per
partecipare al programma Pulse riceveranno il 50% delle entrate
pubblicitarie legate agli annunci pubblicati accanto ai loro contenuti

Non si tratta di un modello inedito: YouTube ha già all’attivo da diverso
tempo un modello simile per consentire ai creator di monetizzare le
proprie produzioni, corrispondendo loro il 55% delle entrate
pubblicitarie.

Il nuovo programma TikTok Pulse potrebbe portare ad una monetizzazione
più sostanziosa per i creator rispetto a quanto avviene attualmente
.
L’unico modo che TikTok ha messo in atto fino ad ora per compensare i
creator è il suo “Creator Fund”, che corrisponde un compenso ad alcuni
utenti selezionati sulla base della popolarità dei loro contenuti. I
creator hanno però sottolineato in varie occasioni che i pagamenti
corrisposti con questo sistema possono essere di scarsa entità e
frammentari, senza riuscire ad offrire un flusso di entrate sostenibile
come invece può accadere con il programma pubblicitario di YouTube per
alcuni canali.




















Read More

Lascia un commento

Translate »