Tutto chiede salvezza: la nuova serie italiana a ottobre su Netflix

Arriverà su Netflix a ottobre 2022 la serie italiana ‘Tutto chiede salvezza‘ diretta da Francesco Bruni e prodotta da Picomedia. Sette episodi che vedono Daniele, un ragazzo sottoposto a TSO (interpretato Federico Cesari), come protagonista. Salute mentale, sofferenza, disagio e alienazione sono i principali temi trattati da quest’opera che cerca di interrogarsi sul significato del termine “normalità”. Nel cast anche Ricky Memphis, Filippo Nigro e Carolina Crescentini.

Tutto chiede salvezza, la trama

Gli episodi raccontano i sette giorni che il ventenne Daniele Cenni, dopo una crisi psicotica, trascorre in ospedale in seguito a un TSO. Il ragazzo è costretto a dividere la camera nel reparto psichiatrico che lo ospita con cinque compagni di stanza. Inizialmente quello che sta vivendo gli appare come un incubo e un’esperienza traumatica, ma poi il ricovero diventerà per Daniele lo spunto per compiere un viaggio introspettivo e pieno di speranza. Questo percorso esistenziale e formativo lo porterà all’accettazione di se stesso e degli altri, avvicinandolo anche a quei ragazzi con cui condivide la camerata che, proprio come lui, stanno affrontando i loro demoni interiori. Tra Daniele e i suoi compagni di stanza si creerà infatti una profonda amicizia.

Il libro di Daniele Mencarelli

La serie TV è tratta dall’omonimo libro ‘Tutto chiede salvezza’ del poeta e scrittore Daniele Mencarelli. Pubblicato da Mondadori, il volume si è aggiudicato il Premio Strega giovani nel 2020 ed è stato finalista per i premi Viareggio-Repaci (2020) e Wondy per la letteratura resiliente (2021). Mencarelli ha co-sceneggiato la serie insieme al regista, Francesco Bruni e a Daniela Gambaro e Francesco Ceni.
Il regista Francesco Bruni, l’autore e scrittore Daniele Mencarelli e l’attore Federico Cesari (che da il volto a Daniele) presentano ‘Tutto chiede salvezza’ al Giffoni Film Festival.
Read More

Lascia un commento

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: