Vaiolo scimmie, ricercatore Sacco: è variante meno pericolosa

Scienza

All’ospedale milanese è stato isolato il “monkeypoxvirus”

I laboratori di ricerca, microbilogia clinica, virologia e bioemergenza dell’ospedale Sacco di Milano. (Ansa/ Andrea Fasani)

1′ di lettura

Mentre si moltiplicano i Paesi dove sono stati scoperti casi di vaiolo delle scimmie – da ultimo Francia, Irlanda e Messico, Davide Mileto, microbiologo del laboratorio di Microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle bioemergenze dell’ospedale Sacco di Milano, tranquillizza l’opinione pubblica spiegando che avere isolato il virus ha consentito di avere materiale per capire le differenze tra questo vaiolo delle scimmie e quello rilevato per la prima volta nel 1958. «Ne esistono due varianti, tutte due originatesi in Africa – ha spiegato oggi – e una è più pericolosa dell’altra. Fortunatamente sembra che l’epidemia che c’è attualmente in Europa è dovuta al virus meno patogeno».

Proprio ieri, infatti, è stato isolato il “monkeypoxvirus”, responsabile del vaiolo delle scimmie attualmente presente in Europa, insieme alla sua collega ricercatrice Miriam Cutrera. «Adesso – ha spiegato Mileto – si potranno testare dei farmaci antivirali, ad oggi poco disponibili contro questo virus».

Read More

Lascia un commento

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: